Libri di lettura per le vacanze per bambini di 9 anni: non compiti, ma divertimento

Ebbene, ce l’abbiamo fatta: un altro anno scolastico è stato archiviato e sono arrivate le tanto attese e sospirate vacanze!

I miei figli stavano facendo il coutdown ormai da più di un mese (e, segretamente, anche io con loro… abbiamo tutti bisogno di un po’ di riposo da impegni, obblighi e orari!).

Insomma, eccoci finalmente qui.
Si tirano le somme di quest’anno trascorso, dei progressi fatti, delle nuove persone conosciute. Si guarda in avanti, verso ciò che ci attende da settembre, verso nuovi obiettivi… ma per il momento vogliamo rilassarci e prendercela con comodo. Vogliamo goderci questa estate.

Miriam, in questo anno, ha scoperto il piacere della lettura in autonomia, ovvero, a prescindere da ciò che sono i compiti assegnati dalla maestra.
Ha scoperto che esistono dei romanzi per lei, dei bei libri con cui trascorrere il tempo e scoprire un nuovo mondo.
Melania se ne guarda bene dal seguire le orme della sorella, il suo passatempo preferito è giocare con lego e barbie e va bene anche così. Ognuno ha i suoi tempi, le sue inclinazioni ed i suoi modi per divertirsi.

Libri di lettura per le vacanze: non compiti, ma divertimento

Insomma, dicevamo, Miriam ha scoperto il piacere della lettura, l’ha scoperto a 9 anni, quidni ci siamo ritrovate a fare una bella selezione di storie che potessero interessarla e piacerle.
Ebbene, insieme a lei abbiamo fatto questa scelta di libri da leggere (senza alcun obbligo e senza alcuna scadenza) a tempo perso, quando e se ne avrà voglia.
Potrà leggere sotto l’ombrellone, oppure durante l’ora della siesta a casa, o anche prima di addormentarsi o quando vorrà lei.
Potrà iniziarne uno per volta, oppure leggerli in parallelo. Potrà prenderli e lasciarli come meglio crede e come meglio le piacerà. Non avrà l’obbligo di terminarli, del resto, se deve essere un piacere, deve poter scegliere lei quello che vorrà portare a termine e quello che invece la annoia o non la interessa e abbandonarlo (… e forse un giorno lo riprenderà in mano).
Con i libri, si può fare anche così, o no?
Ecco la lista dei libri di lettura per le vacanze che si è scelta.

I libri di Pippa Funnel

Sapete che lei adora i cavalli, quindi Pippa Funnel è un must.
E’, quindi, in cima alla lista delle sue letture e non può mancare.

Io e fata Mammetta

A seguire le ho suggerito un’autrice che a me piace da morire: Sophie Kinsella.


Sì, la novità di questa estate è proprio il libro che la Kinsella ha scritto per un pubblico di giovanissime: “Io e fata Mammetta”.

Dory Fantasmagorica con la testa fra le nuvole

Abbiamo anche un’altra novità di questa estate, l’ultimo libro di Dory Fantasmagorica.
Miriam l’ha adorata sin dal primo libro, tanto che l’ha consigliato ad un sacco delle sue amiche.
Eccolo qui: Dory Fantasmagorica con la testa fra le nuvole

Se vi siete persi i precedenti allora, dovete assolutamente prenderli!

  • Dory Fantasmagorica
  • Dory Fantasmagorica trova un’amica
  • Dory Fantasmagorica – una pecora nera a scuola

La chiave segreta dell’universo di Hawking

Altra passione di Miriam è lo spazio. Storie di astronauti, pianeti, viaggi nello spazio la incuriosiscono moltissimo e scatenano in lei tutta una serie di domande a cui è diventato difficile anche per me rispondere esaurientemente sempre.
Ecco quindi, proprio nell’anno della sua scomparsa, che vuole leggere il libro di Hawking: La chiave segreta dell’universo, scritto apposta per un pubblico di giovanissimi, per spiegare loro alcuni dei tanti misteri di stelle e pianeti.

Nello spazio con Samantha

Uno dei suo miti, poi, è proprio Samantha Cristoforetti, la nostra donna nello spazio.
Lei ha scritto un libro carico di curiosità sui suoi viaggi in orbita. E’ una sorta di diario a cui risponde a tutte le curiosità dei ragazzi.
Alcuni passaggi forse sono troppo tecnici e specifici e forse Miriam si perderà un po’ a leggerlo, ma credo che, non essendo un romanzo, si possano saltare questi punti e soffermarsi invece su ciò che interessa di più.

Alice nel Paese delle Meraviglie e il Meraviglioso Mago di Oz

E poi non possono mancare un paio di classici: Alice nel paese delle Meraviglie e Il Mago di Oz.
Di Alice, ha visto il cartone Disney, ha visto una serie di riferimenti a questa favola. Tempo fa andammo anche ad una mostra interamente dedicata a questa storia.
Forse in lei è scattata la curiosità di leggere la vera favola.
Vediamo come và…
Del Mago di Oz, la curiosità è scattata invece dai tanti riferimenti che trova in giro, anche nei modi di dire: dallo sbattere i tacchi delle scarpette rosse, all’uomo di latta… insomma, non ha visto ancora alcuna versione cinematografica di questa storia, ma vuole saperne di più.
Io, da piccola, l’ho adorata… Doroty e tutto il resto. Chissà se piacerà anche a lei.

L’anno scorso, invece, ci sono molto piaciuti questi libri dell’Ispettore Ortografoni, carichi di enigmi e giochi da svolgere.

Forse potrebbe anche interessarti:

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply