Film sulle adozioni

Ultimo aggiornamento:

L’adozione è un tema delicato e importante da trattare nei film, spesso lo si è fatto con toni molto tristi e cupi (mi viene da pensare ad esempio al film sulla storia di Oliver Twist) oppure drammatici come il rapporto tra Cenerentola e le sorellastre, ultimamente invece si tende a dare una pennellata di colore a questo tema, perchè come tutte le circostanze della vita ha lati di tutte le tonalità ed è bene metterli in evidenza.

Istant Family

È il caso del film Istant Family, che ho trovato essere toccante e divertente al tempo stesso. Una coppia si ritrova ad adottare ben 3 fratelli di età completamente diverse e con le relative esigenze diverse. Nel giro di pochissimo tempo quella casa viene stravolta sia a livello fisico, ma soprattutto a livello emotivo.
È un racconto che parla di tutto il percorso, lascia spiragli aperti e infonde speranza.

Leggi la mia recensione di Istant Family

Gifted il dono del talento

Film drammatico, che racconta la storia di una bambina con un talento speciale: quello di risolvere equazioni matematiche parecchio complicate a soli 7 anni. Rimasta orfana da piccolissima, viene cresciuta con amore dallo zio (Chris Evans), che vuole tenere fede alla promessa fatta alla sorella in punto di morte di prendersi cura della bambina e di darle un’infanzia serena. Una volta scoperto questo talento, la nonna vorrebbe che la piccola venisse seguita da una scuola adeguata e specializzata per i bambini così intelligenti, ma questo comporterebbe un trauma per lei: allontanarsi dal paese di origine, allontanarsi dallo zio e dalla spensieratezza dei suoi anni. Da qui parte una battaglia legale per l’affido. Un film drammatico e intenso.

La gabbianella e il gatto

Di una dolcezza e delicatezza infinite è il cartone film “La gabbianella e il gatto” ispirato al capolavoro best-seller di Luis Sepúlveda Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare.
Un gabbiano che viene adottato da una comunità di gatti e qui impara a volare.
Adattissimo da vedere anche con i più piccoli.

Una cosa particolare in fatto di adozioni è che ce ne sono tante di queste storie nei nostri adorati film di supereroi.

Superman

Tanto per iniziare, il primo tra tutti i supereroi, Superman, è un alieno adottato da una coppia di terrestri sin da quando era in fasce. Clark non conosce le sue origini, inizialmente, e viene allevato con tutto l’amore e la cura possibili, che lui ovviamente ricambierà sempre.
E forse, il fatto che lui si senta un po’ terrestre è dovuto proprio al fatto che conosce bene questo legame e gli dà la stessa importanza di un figlio naturale.

Tutti i film di Superman in ordine cronologico

Shazam

Altro supereroe, del tutto particolare e decisamente diverso da Superman, è Shazam. Un ragazzino si ritrova investito da poteri eccezionali che deve saper gestire e usare al meglio, superando tutte le difficoltà del caso. Di sottofondo, e nemmeno poi tanto, c’è la sua storia: adottato da una coppia che ha la casa piena di ragazzini affidati di ogni età, si sente inizialmente un pesce fuor d’acqua, ma poi scopre che la sua forza è proprio l’unione di quella strampalata famiglia che lo aiuta e lo supporta e lo rende super proprio per questo motivo.

Leggi la mia recensione sul film Shazam

Anche i supereroi dell’universo Marvel non sono da meno.

Thor e Loki

È proprio il dio del tuono Thor che ha un fratello adottivo, Loki che gli darà parecchio filo da torcere nel corso di tutti i film della saga. Il loro rapporto è raccontato con diverse sfaccettature: si parla della rivalità, delle gelosie, ma anche della storia in comune e dei ricordi che hanno costruito come tutti i fratelli del mondo, si parla di alleanze di comodo e di alleanze concrete. Si vedono inganni, giochetti tra loro ma anche supporto quando serve e coraggio.
Insomma, dal primo all’ultimo film in cui si vedono loro, si capisce che quei due hanno parecchio da raccontare.

In che ordine guardare i film della Marvel

Leggi la mia recensione del primo film su Thor

Molto attesa è la serie interamente dedicata a lui, Loki, questo personaggio così ambiguo e ricco. A mio avviso qui si parlerà ancora di più del rapporto e delle influenze che un fratello ha sull’altro.

Spiderman

Altro supereroe che è cresciuto non dai propri genitori, ma dai suoi zii nel Queens è Spiderman.
Zia May e Zio Ben sono due pietre miliari per Peter Parker. Famosissime sono le parole che lo zio disse in punto di morte a Peter: “Da un grande potere derivano grandi responsabilità.” Questa frase determinerà tutte le scelte future del ragazzo, che deciderà di schierarsi dalla parte del bene proprio per quel legame di profondo affetto che lo ha sempre legato a chi lo ha cresciuto con amore.

Leggi la mia recensione del film Spiderman Homecoming

Tutti i film di Spiderman in ordine cronologico

Supergirl la serie tv

A proposito di supereroi e serie tv, anche Supergirl è una figlia adottata ed ha un rapporto speciale con la sua sorella maggiore, adottiva.
Kara e Alex sono inseparabili, sembra assurdo, ma è proprio la sorella terrestre che protegge Supergirl sin dal suo arrivo sulla terra, nonostante il rapporto inizialmente conflittuale tra le due (scommetto a vedere un rapporto idilliaco tra due sorelle adolescenti entrambe terrestri, figuriamoci quando provengono da mondi diversi!).
Una è la forza dell’altra. Dove non arriva l’una c’è l’altra. Quando una sente di non farcela, c’è l’altra che accorre in aiuto e che risolve le cose. Un rapporto simbiotico e perfetto che si snocciola e cresce lungo tutte le stagioni della serie tv.

Leggi la mia recensione della serie tv Supergirl

E sempre in fatto di serie tv, è da menzione d’onore This is us.

This is us

Una famiglia, tre fratelli, di cui uno adottivo. Sin dalla prima puntata della prima stagione si vede germogliare questo legame forte e indissolubile che verrà declinato in tutti i modi possibili e sviscerato da tutte le possibili angolazioni. In una famiglia americana degli anni ’70 circa, viene adottato un neonato di colore che cresce esattamente come gli altri due figli della medesima età. Dovrà superare pregiudizi, razzismo, rivalità, difficoltà di ogni genere e questo renderà ancora più forte il legame che c’è tra i tre.
Se siete deboli di lacrime, in questa serie se ne spargono a litri, vi avverto.
Non è una visione adatta ai bambini, non perchè ci sia violenza o temi scabrosi, ma forse perchè le emozioni che si vedono sono così autentiche che si potrebbe facilmente entrare in empatia con i personaggi, che vivono la vita con tutte le sue difficoltà: dolore, separazioni, gioie infinite, fallimenti, etc.

Leggi la mia recensione di this is us.

Forse potrebbe interessarti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *